Sermoni per l’Avvento e la Vigilia di Natale

 19,00

San Bernardo è il primo cistercense a scegliere deliberatamente di scrivere e pubblicare i suoi scritti e di non limitarsi a redigere regolamenti interni e istituzionali per il giovane Ordine. Nella sua prima opera, Bernardo si chiede infatti se abbia il diritto di parlare al mondo, essendo un monaco e un abate. La scrittura può avere spazio nella sua vita comunitaria e silenziosa? La risposta è affermativa: un monaco ha dei doveri verso il mondo fuori dal monastero. Bernardo è anche un innovatore: tradizionalmente, infatti, la forma regolare di un commento biblico era il trattato. Bernardo, invece, è stato il primo a rivitalizzare il commentario creando sermoni, e poi raccolte di sermoni. Presentiamo qui l’arco dei sermoni per l’Avvento e la Vigilia di Natale, per la prima volta tradotti, con un’ampia introduzione storica di Wim Verbaal. Uno strumento importante e agile per interpretare un tempo dell’anno tanto importante per il cristianesimo.

 

 

ANTEPRIMA

INDICE

Edizioni Nerbini
Utilizziamo esclusivamente cookie tecnici per i quali non è previsto il consenso del visitatore.