Ordina per:
  • img-book

    Temi emergenti dallo studio del campo lessicale dei verbi indicanti «alzarsi» nel Salterio

    Attraverso un’accurata indagine sul campo lessicale dei verbi denotanti l’«alzarsi» e i loro contrari, la ricerca dell’autrice fa emergere tre tematiche dominanti nel Salterio: il «povero», motivo emergente nei Salmi, che da categoria socio-economica diventa una categoria religiosa; il fallimento della monarchia davidica, con la conseguente messa in questione della fedeltà di YHWH alle sue promesse e la soluzione di tale nodo cruciale nel terzo libro del Salterio; la potenza della parola divina, capace di rialzare da ogni tipo di prostrazione.

    ANTEPRIMA INDICE


  • img-book

    La spirito di una città nella sua creatività linguistica

    Questo libro vuol essere uno scrigno delle perle linguistiche che hanno brillato più fulgidamente nella tradizione fiorentina: vi si troveranno l’umorismo, l’ironia, l’autoironia, l’irrisione, l’amertume e la malinconia, il senso della misura e del ridicolo, il sarcasmo, lo scherzo, il doppio senso, l’allusione, il dire per non dire e il non dire per dire, le foderature, il riso arguto e sardonico… ma soprattutto la continua creatività di metafora in metafora, tipici di quel “fiorentino spirito bizzarro” che Dante ritrovò perfino all’Inferno.

    ANTEPRIMA INDICE


  • img-book

    Sebbene a Firenze non sia mai esistito un dialetto, numerose sono le espressioni che fanno parte di un liguaggio particolare, spesso colorito, dei fiorentini. Alcune inglobate dall’italiano corrente, altre a rischio di oblio. L’agile e curioso Dizionario del Vernacolo fiorentino fu scritto da Pirro Giacchi nel 1878. Una preziosa raccolta di termini fiorentini al quale l’autore volle aggiungere – specificandolo – anche le «voci simboliche, metaforiche, sincopate dei pubblici venditori».

    ANTEPRIMA


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi