Ordina per:
  • img-book

    Mediterraneo, mare di confini

    Oggi il mare – il Mediterraneo – è il luogo dove ribollono i diritti del futuro, quel “mare di mezzo” che divide, unendole, Asia, Africa ed Europa, e quello spazio prossemico, all’incrocio delle diverse civiltà, nel quale le antiche prerogative sfumano nel dolore dei tanti migranti che vi trovano la morte cercando di raggiungere la loro terra promessa, mentre le nuove hanno invece gli occhi, le lacrime e i sorrisi dei tanti che ce la fanno e che si alzano in piedi a sfidare le nostre convenzioni acquisite.
    È a partire da questa constatazione che il Centro Studi Espaces ‘Giorgio la Pira’ e l’Associazione per la ricerca sociale Poiein-Lab hanno deciso di promuovere nel convegno In rotta per la cittadinanza – Laying up for citizenship tenutosi a Pistoia nei giorni 24-26 e 29 novembre 2014, una serie di riflessioni, incontri e suggestioni artistiche con l’obiettivo di contribuire a fare della città di Pistoia, e simbolicamente della miriade di piccole realtà locali che condividono il tessuto sociale e culturale europeo, una “città sul Mediterraneo”. È un contributo alla costruzione dal basso di un reale percorso di confronto su quelli che saranno i futuri confini della cittadinanza italiana ed europea.

    ANTEPRIMA  INDICE


  • img-book

    between Myth and Reality

    Autori – provenienti dalla Riva Sud e Nord del Mediterraneo ma anche mediterraneisti d’Oltreoceano – propongono qui una riflessione sulla città mediterranea fra mito e realtà. La città mediterranea, intesa come modello che sintetizza caratteristiche omogenee condivise da varie città, è un’entità immaginaria più che reale che si nutre delle narrazioni culturali che attorno a essa sono prodotte. Una sorta di mito che si autoalimenta e che si moltiplica nella sua capacità germinativa di varianti. I saggi accompagnano il lettore in un itinerario che tocca le principali città del Mediterraneo viste e ritratte da prospettive eterogenee. Narrazioni mitiche, testi letterari, progetti architettonici, opere d’arte visionarie si sovrappongono a dire la complessità delle realtà urbane del Mediterraneo, organismi viventi in perpetuo mutamento.

    L’eterogeneità di discipline e approcci, indispensabile per un primo avvicinamento alle varie città mediterranee, si riflette anche nella pluralità di lingue in cui sono scritti i testi (inglese, francese e italiano). L’intento è ricreare l’atmosfera plurale e talvolta dissonante della città mediterranea.


    Scholars from the Southern and Northern shores of the Mediterranean but also from across the Atlantic, the authors of the essays collected in this volume reflect upon the Mediterranean city, where myth and reality historically coalesce. Seen as a model where homogeneous features blend and are shared across the whole region, the Mediterranean city is an imaginary more than a real entity, arising out of cultural narratives. The reader is taken on a journey through the main cities, looked at and portrayed from several and complementary angles. Mythical narrative, literary fiction, architectural project, and visionary artwork overlap, ultimately to reveal the density of the Mediterranean urban worlds.
    The great variety of disciplines and approaches, essential for an initial exploration of the layering underneath our Mediterranean cities, is reflected by the plurality of languages used in the texts. The common objective has been to recreate the plural and sometimes dissonant atmosphere of the Mediterranean city.

    ANTEPRIMA  INDICE

    Disponibile anche in versione eBook a € 16,00 (sotto il pulsante ACQUISTA).


  • img-book

    Crocevia di popoli e religioni

    Tutti gli articoli scritti da Giorgio La Pira per la rivista «Vita cristiana», di cui la «Rivista di Ascetica e Mistica» da noi pubblicata è la continuazione. Si tratta di spunti di riflessione, con forte calore e partecipazioneIl volume offre un’occasione di analisi e di approfondimento dei temi riguardanti il ruolo del Mediterraneo – delle sue culture, delle sue religioni e delle situazioni politiche di alcuni paesi – nella più ampia costruzione di un’Europa che guardi, come suggeriva La Pira (ideatore dei Colloqui del Mediterraneo), a questa realtà geografica come a “una sorgente inestinguibile di creatività, un focolare vivente e universale dove gli uomini possono ricevere le luci della conoscenza, la grazia della bellezza e il calore della fraternità”.
    Nei vari contributi si affrontano temi e problematiche di grande attualità: il caso Turchia, il conflitto ebraico-palestinese, la Sicilia isola ponte, le questioni della cittadinanza, la presenza dell’Islam, i disperati viaggi di molti verso un futuro migliore.
    Chiude il testo l’omelia del Segretario della CEI Mons. Mariano Crociata. personale, che attestano in modo inequivocabile quanto la vita e l’opera di La Pira fossero intrise di spiritualità.

    ANTEPRIMA  INDICE


  • img-book

    Politica, economia e religioni

    Europa e Mediterraneo costituiscono il filone di ricerca su cui si è mosso il progetto del Centro Espaces ‘Giorgio La Pira’ in questi ultimi tempi. Pensare il Mediterraneo non è tanto pensare solamente al versante Sud dell’Europa. Significa piuttosto tentare di volgere uno sguardo attento a questo mare, «grande lago di Tiberiade» – così lo indicava Giorgio La Pira –, cercando di cogliere in esso il suo essere costitutivamente spazio di frontiera. Oggi il Mediterraneo rimane ancora luogo di confini, ma in un tempo caratterizzato da fondamentalismi, sia di matrice religiosa, sia di matrice politica ed economica. Il fondamentalismo, quale attitudine di affermazione di sé senza pensare all’altro, come pensiero dell’esclusione e del deprezzamento, è fenomeno che ci provoca e rende sempre più urgente la ricerca nel valorizzare tutti gli elementi di un nuovo sapere e di un nuovo vivere, che siano in grado di apprezzare e di cogliere motivi di incontro con l’alterità pur nella differenza e nella fatica di dialogare.

    ANTEPRIMA  INDICE


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi