Ordina per:
  • img-book

    La teologia nell’inquieto
    viaggio spirituale di Thomas Merton

    Molte sono le costanti del pensiero di Thomas Merton, grande figura di mistico e pensatore, a suo tempo ispiratrice addirittura della Pacem in terris, che di volta in volta gli studiosi hanno approfondito: il gusto dell’eccesso e dello spirito libero che stanno alla base del suo essere monaco; la critica della ragione che mortifica la creatività; l’Amore e la sua centralità; la Sapienza come motore e fine della divinizzazione dell’uomo. I brani raccolti in questo volume si muovono tutti lungo questi assi e sono il frutto dell’incontro tra i più grandi studiosi odierni di Merton: Maurizio Renzini, Bernard Sawicki, Mario Zaninelli e Paolo Trianni, ai quali si aggiunge Jonathan Montaldo. La figura del mistico, i suoi scritti spirituali, le sue ricerche esistenziali, rimangono a tutt’oggi decisamente attuali, e anzi col senno di poi se ne riesce a cogliere (per esempio a proposito dell’invadenza delle nuove tecnologie, o della necessità del dialogo tra le religioni) la spiccata carica profetica. Merton ha ancora molto da dire alle generazioni attuali: la sua visione di una spiritualità profondamente incarnata nella drammaticità dell’esistenza umana (che fu poi in definitiva la chiave del suo successo letterario, costringendo il lettore all’immedesimazione) è oggi un linguaggio accattivante per la metanoia dell’uomo disperante della post-modernità. Promuovere la lettura e lo studio di Merton è in tal senso non solo accademia, ma percorso di evangelizzazione a partire dalla più vera e drammatica esperienza umana attuale.

    ANTEPRIMA INDICE


  • img-book

    Questa pubblicazione presenta il frutto del lavoro e del confronto sincero e prolungato dei membri di un gruppo composto da frati domenicani appartenenti a diverse province dell’Ordine dei Predicatori, che vivono in varie regioni dell’Europa, dal Belgio alla Turchia, dalla Germania all’Italia.
    Si tratta di un contributo per individuare alcuni ambiti in cui oggi l’Ordine domenicano, ma non solo, è chiamato a vivere un ripensamento della sua missione. Predicare è annuncio del Vangelo, accogliendo le inquietudini che provengono dalla storia e dalla vita di uomini e donne, nostri contemporanei. Vi sono nel nostro tempo linee di frattura che spingono a uscire da modelli usuali di pensare per assumere il rischio di stare responsabilmente nel presente accogliendo le chiamate dello Spirito che da esso provengono.
    I testi di questo documento sono stati inizialmente elaborati in vista di una proposta di riflessione teologica al capitolo generale tenutosi a Bologna nel luglio 2016, utilizzando perciò le tre lingue ufficiali del capitolo, inglese, francese e spagnolo. Abbiamo ritenuto opportuno aggiungere ora la traduzione italiana e curare questa edizione che raccoglie insieme le diverse versioni per un uso diffuso a livello internazionale.

    ANTEPRIMA  INDICE


  • img-book

    Questo volume propone una raccolta di scritti di p. Daniel Ols, alcuni dei quali finora inediti, elaborati nel corso di una quarantina d’anni. I contributi toccano diversi ambiti della teologia: cristologia, teologia morale, teologia dei sacramenti, ecumenismo, mariologia.
    Personaggio centrale di questa raccolta è san Tommaso d’Aquino, sul cui pensiero l’autore ha imperniato il proprio insegnamento e la propria ricerca, auspicando di portare in tal modo qualche contributo a una migliore conoscenza e a una più vasta diffusione della sua dottrina, al fine di indicare e illustrare, specialmente in un momento di crisi come quello attuale, una via sicura a coloro che si mettono in cerca della verità.

    Alcuni testi sono in italiano, altri in francese.

    ANTEPRIMA INDICE


  • img-book

    Riflessione teologica sulla speranza cristiana

    La speranza fa parte dell’essenza stessa dell’uomo; si manifesta nei desideri, nel senso di sproporzione tra il sé e l’Altro, nell’anelare alla pace e a qualcosa che non si esaurisce nel presente. Il cristiano, in più, sa di poter contare su un’esperienza ben precisa: la fede. Perché è nella fede che ha origine la speranza cristiana.
    Da queste prime riflessioni parte Luigi Maggiali per tratteggiare, in pagine cariche di tenerezza e di slancio, il volto cristologico del dono e della responsabilità della speranza cristiana. Il volume rappresenta così una sorta di “manuale” della speranza in cui risuonano i mille echi di questa parola tra le pagine dell’Antico e del Nuovo Testamento e nel Magistero della Chiesa. Fino al forte invito di Papa Francesco: «Non lasciamoci rubare la speranza!».

    ANTEPRIMA  INDICE


  • img-book

    La riflessione sulla comunità è una questione aperta a diversi livelli dell’esperienza contemporanea: essa investe tanto l’ambito dei rapporti sociali quanto la problematica politica della convivenza nelle società plurali, come pure il dibattito su come costruire un’esperienza comunitaria all’interno della vicenda ecclesiale.
    La ricerca che viene pubblicata in questo libro affronta l’interrogativo sulla comunità inserendolo nel contesto del dibattito filosofico contemporaneo. L’autore evidenzia diversi approcci al tema individuandoli sia nelle voci di filosofi collocabili nell’ambito della post-modernità sia in quelle di teologi cristiani. Il lavoro si situa quindi sul confine tra mondi e pensieri diversi, svolgendo una lettura analitica e critica di diverse proposte, ed evidenziando elementi di contatto e dialogo possibili. In tal senso si inserisce bene nel quadro della collana “Sul confine”: la ricerca dell’autore, infatti, viene condotta sul confine tra filosofia e teologia nel tentativo di approfondire percorsi che possono apparire distanti e individuare vie di dialogo e di scambio. Si situa sul confine anche perché l’ascolto di queste voci è guidato dal tentativo di superare una distanza d’indifferenza, incomprensione e talvolta sordità tra pensiero teologico e percorsi della post-modernità.
    Il volume è introdotto da un saggio di Alessandro Cortesi, direttore del Centro Espaces ‘Giorgio La Pira’ – Pistoia.

    ANTEPRIMA  INDICE


  • img-book

    Sintesi teologica su morte, risurrezione e vita eterna

    Cosa succede dopo la morte? È la domanda che l’uomo si pone da sempre. È fondamentale chiedersi quale possa essere il nostro destino ultimo e definitivo, quello dell’intera famiglia umana e di tutto il cosmo. Dalla risposta può dipendere il senso della vita e il nostro rapporto con gli altri.
    Le ipotesi su ciò che ci aspetta dopo la morte sono varie: c’è chi parla di un progresso indefinito, riconoscendo un certo progresso perpetuo e liberissimo di tutto l’universo; altri sostengono l’idea del cerchio eterno, caratteristico del mondo greco, per cui la storia universale procede a cicli più o meno ampi che la riconducono sempre allo stesso punto, una specie di eterno ritorno, cosicché l’umanità viene ad avere le stesse leggi del cosmo, dove i movimenti del sole, della luna, delle stelle e delle stagioni ricominciano sempre da capo.
    Questo volume, scritto in modo semplice adatto anche a un grande pubblico, guida il lettore alla comprensione e all’approfondimento della risposta che al tema della morte dà il cristianesimo, confrontandosi anche con gli esiti.

    ANTEPRIMA  INDICE


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi