Ordina per:
  • img-book

    Questioni metodologiche e applicazioni

    I saggi contenuti in questo volume offrono uno spaccato ampio e variegato di come pensano e lavorano gli economisti allorché concentrano la loro attenzione sulle modalità, i problemi e le conseguenze delle scelte compiute dagli individui.
    I modelli base di teoria della scelta si basano sulla massimizzazione di una funzione di utilità da parte di individui razionali e perfettamente informati, che, scambiando sul mercato, soddisfano pienamente le proprie preferenze sotto il vincolo delle risorse ad essi disponibili.
    L’economia intesa come teoria della scelta si apre, tuttavia, ad una serie di problematiche quali l’incertezza sul futuro, l’esistenza di motivazioni non economiche, la non piena razionalità, l’incompletezza delle informazioni disponibili. La complessità di questi problemi spinge gli economisti a ricercare la costruzioni di modelli più comprensivi e più realistici e a instaurare un fecondo dialogo con altre discipline, quali la filosofia, la psicologia, la sociologia, le neuroscienze, le scienze sperimentali.
    Il libro è suddiviso in tre sezioni. Una prima sezione presenta alcune fra le principali questioni aperte nel rapporto fra microeconomia e macroeconomia, ovvero fra la teoria della scelta individuale e l’analisi del funzionamento del sistema economico nel suo complesso. La seconda sezione riguarda alcuni problemi che si pongono a cavallo fra la logica economica, la psicologia e la filosofia, quali il rapporto fra scienze economiche e identità personale; il rapporto fra scelte economiche, sentimenti e relazioni, nonché alcuni problemi di logica che hanno importanti conseguenze sulla teoria della scelta. Nell’ultima parte, infine, vengono esaminati alcune problematiche della scelta in condizione di rischio o di incertezza, tipica dei mercati assicurativi e previdenziali.

    I curatori
    Sebastiano Nerozzi è docente di Storia del pensiero economico e History of development economics presso l’Università di Palermo. Giorgio Ricchiuti insegna Economia politica ed Economia internazionale presso l’Università di Firenze.

    ANTEPRIMA  INDICE

    Disponibile anche in versione eBook a € 9,99 (sotto il pulsante ACQUISTA).


  • img-book

    Questioni metodologiche e applicazioni

    I saggi contenuti in questo volume offrono uno spaccato ampio e variegato di come pensano e lavorano gli economisti allorché concentrano la loro attenzione sulle modalità, i problemi e le conseguenze delle scelte compiute dagli individui.
    I modelli base di teoria della scelta si basano sulla massimizzazione di una funzione di utilità da parte di individui razionali e perfettamente informati, che, scambiando sul mercato, soddisfano pienamente le proprie preferenze sotto il vincolo delle risorse ad essi disponibili.
    L’economia intesa come teoria della scelta si apre, tuttavia, ad una serie di problematiche quali l’incertezza sul futuro, l’esistenza di motivazioni non economiche, la non piena razionalità, l’incompletezza delle informazioni disponibili. La complessità di questi problemi spinge gli economisti a ricercare la costruzioni di modelli più comprensivi e più realistici e a instaurare un fecondo dialogo con altre discipline, quali la filosofia, la psicologia, la sociologia, le neuroscienze, le scienze sperimentali.
    Il libro è suddiviso in tre sezioni. Una prima sezione presenta alcune fra le principali questioni aperte nel rapporto fra microeconomia e macroeconomia, ovvero fra la teoria della scelta individuale e l’analisi del funzionamento del sistema economico nel suo complesso. La seconda sezione riguarda alcuni problemi che si pongono a cavallo fra la logica economica, la psicologia e la filosofia, quali il rapporto fra scienze economiche e identità personale; il rapporto fra scelte economiche, sentimenti e relazioni, nonché alcuni problemi di logica che hanno importanti conseguenze sulla teoria della scelta. Nell’ultima parte, infine, vengono esaminati alcune problematiche della scelta in condizione di rischio o di incertezza, tipica dei mercati assicurativi e previdenziali.

    I curatori
    Sebastiano Nerozzi è docente di Storia del pensiero economico e History of development economics presso l’Università di Palermo. Giorgio Ricchiuti insegna Economia politica ed Economia internazionale presso l’Università di Firenze.

    ANTEPRIMA  INDICE

    Disponibile anche in versione a stampa a € 18,00 (sotto il pulsante ACQUISTA).


    Economia come teoria della scelta (eBook) di: Nerozzi Sebastiano, Ricchiuti Giorgio,  9,99

    Formato digitale: .pdf
    Peso in kb: 999
    Protezione: Sì (Watermark)
    Stampabile: No

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi